Pagine

sabato 7 marzo 2009

Alzati e cammina

La storia di Emmanuel Adebayor

Fino all’età di quattro anni non riusciva a camminare, poi, come nella Bibbia, il miracolo: alzati e cammina. D’incanto si alzò e rincorse un pallone.

Sto parlando di Emmanuel Adebayor, nato in Togo e attaccante dell’Arsenal. Un miracolo, un vero e proprio miracolo o, se preferisci, una splendida storia motivazionale, che ruota intorno a mamma Alice, per lui ha girato in lungo e in largo l’Africa. L’ha portato da tutte le parti, pur di curarlo. Se non è amore questo…

Questa è la storia di un ragazzo cresciuto nell’Africa povera, arrivato a 15 anni in Europa, per la precisione a Metz, in Francia.

Questa è la storia di un ragazzo spinto da una gran passione per il calcio e da una forza motivazionale fuori del comune.

Questa è la storia di Emmanuel Adebayor, attaccante di razza, passato dal Metz al Monaco, per giungere alla sua attuale squadra: l’Arsenal.

Come idolo ha il defunto Kanu, ma gli piacciono anche Mutu, Kaka e Del Piero. Sogna la finale di Champions a Roma e chissà che con la motivazione che si ritrova, non arrivi un altro miracolo!

“In bocca al lupo” Manu, dopotutto, la Tua partita più bella l’hai già vinta quando eri piccolo.

Lasciami un commento al post.

Giancarlo Fornei
Formatore Motivazionale & Mental Coach Sportivo
“Che aiuta le persone a raggiungere un obiettivo in 5 passi”

Autore dell’ebook motivazionale PENSO POSITIVO

Nessun commento: