Pagine

sabato 3 marzo 2012

La preparazione mentale nello sport

La preparazione mentale nello sport, almeno in Italia, è ancora una chimera.

Solo poche società sportive e altrettanti pochi atleti individuali, hanno adottato una strategia di preparazione che integra l'allenamento tradizionale con quello mentale.

Ho scritto volutamente "integra", perché la preparazione mentale non può essere vista come qualcosa d'alternativo.

La preparazione mentale deve andare di pari passo con quella fisica, tecnica e tattica.

Allenare il corpo dell'atleta è fondamentale, così come è importante insegnarli una buona tecnica di gioco e, altrettanto importante è dare all'atleta le giuste strategie tattiche, ma poi, bisogna chiudere il cerchio insegnando al giocatore, all'atleta, a gestire le sue emozioni, a controllare la sua mente.

Come afferma anche il Dottor Stefan Elmer, dell'istituto di neuropsicologia dell'Università di Zurigo: "L'allenamento mentale influenza positivamente la prestazione ma non rimpiazza in alcun modo la pratica sportiva".
Come ad affermare che la preparazione mentale e quella sportiva, dovrebbero essere combinate insieme.

Concordo pienamente con lui...


Giancarlo Fornei
Formatore Motivazionale, Scrittore & Mental Coach
"Il Coach delle Donne"

Autore dell'audio corso: Come allenare la mente a vincere nello sport

Nessun commento: